Quaresima con San Giuseppe

Condividi questa notizia

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Nel cammino della vita cristiana la Chiesa ci propone le figure dei Santi come aiuti e modelli per la nostra vita. E così, nel percorso di questa Quaresima, incontreremo la figura di San Giuseppe, al quale Papa Francesco ha recentemente dedicato la lettera Apostolica Patris Corde e per il quale ha indetto un Anno speciale, per incordare il 150 anniversario della sua proclamazione a Patrono della Chiesa universale e per rinnovare la sua devozione nella Chiesa.
Nell’introdurre la lettera, Papa Francesco ci ricorda che “Tutti possono trovare in San Giuseppe, l’uomo che passa inosservato, l’uomo della presenza quotidiana, discreta e nascosta, un intercessore, un sostegno e una guida nei momenti di difficoltà”.
La sua discrezione e il suo nascondimento ce lo fanno avvicinare con confidenza, come un uomo che ha vissuto con grandezza la sua quotidianità e per questo può illuminare la nostra. Come San Giuseppe anche noi siamo invitati ad affidarci dentro la trama e le vicende della nostra vita al progetto buono e sapiente di Dio su di noi.
I sette brevi  capitoli della Lettera Apostolica, attraverso la nostra meditazione personale, possono perciò tracciare il percorso del nostro cammino quaresimale di crescita  e di conversione ad una fede più autentica e radicata nella nostra vita e nelle nostre relazioni.
I sette brevi capitoli della lettera presentano, infatti, altrettanti aspetti dell’esperienza umana e spirituale del Santo Patrono della Chiesa universale: Padre Amato – Padre nella tenerezza – Padre nell’obbedienza – Padre nell’accoglienza – Padre dal coraggio creativo – Padre lavoratore – Padre nell’ombra.
Scopo di questa lettera – ci ricorda il Santo Padre – è quello di accrescere l’amore verso questo grande Santo, per essere spinti a implorare la sua intercessione e per imitar le sue virtù e il suo slancio”. Tutti possiamo accogliere questo invito e, attraverso la lettura e la riflessione personale della Lettera,  ciascuno può  compiere il cammino della Quaresima in compagnia e con la guida di San Giuseppe.

La Comunità Religiosa