Dieci anni fa don Guanella santo. Nell’anniversario della canonizzazione S. Messa solenne al S. Cuore lo scorso 24 ottobre.

Condividi questa notizia

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Domenica 24 ottobre scorso, la festa liturgica di San Luigi Guanella nel decennale della sua canonizzazione è stata celebrata nel Santuario del Sacro Cuore di Como con una solenne concelebrazione presieduta dal vescovo di Como, mons. Oscar Cantoni, accanto al superiore generale dei Servi della Carità don Umberto Brugnoni, il superiore provinciale don Marco Grega e il superiore della Casa Divina Provvidenza, don Joseph Nweke. Nell’omelia mons. Cantoni ha evidenziato come «don Guanella, e con lui tutti i Santi, profeti della carità divina, sono uno stimolo permanente perché i membri delle nostre comunità cristiane reagiscano al virus dell’indifferenza, prodotta dall’individualismo e diventino sempre più, come afferma S. Giovanni Crisostomo, “un porto sicuro” per i poveri di oggi. Con quella carità che Dio infonde, impariamo a prenderci cura di quanti vivono le molteplici forme di povertà, materiale e spirituale…
Preghiamo don Guanella perché, quale “campione della fede e della carità”, come lo ebbe a definire san Paolo VI, ci dia la forza di imitarlo, lasciandoci toccare a fondo dal dolore dell’altro, così da esserne completamente modificati e da non poter essere più gli stessi di prima».

GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA